Regolamento e Norme Comportamentali nel DRC

REGOLAMENTO MOTO CLUB “DRC” “DUCATI RIDERS CLUB LECCE ASD” 

Il Moto Club “DRC Lecce” è un’associazione, apolitica, autofinanziata dai soci e sostenitori, non ha fine di lucro e suo unico scopo è quello di organizzare uscite ed eventi ricreativi per tutti i Soci appassionati, amanti e possessori di moto Ducati e promuovere lo spirito “RIDERS” e la passione per il mondo Ducati anche a chi non lo è ma che iscrivendosi al nostro Club aspira a essere Ducatista. 

Requisito indispensabile per diventare Socio effettivo del Moto Club “DRC” è accettare lo scopo per cui è nato e partecipare attivamente alla vita del club che ambisce a tenere unito un gruppo di amici e appassionati Riders che insieme vogliono condividere giornate e momenti nel puro spirito aggregativo. 

Fermo restando che l’impegno del Club e dei propri soci è di non porre in essere comportamenti lesivi o dannosi per l’immagine ed il buon nome di Ducati.

DIRETTIVO 

Il Moto Club “DRC” è retto da una struttura organizzativa di seguito denominata “Direttivo” composta da Presidente, Vice-Presidente, Segretario, Tesoriere e Consiglieri. Il Direttivo è in carica per due anni e i suoi componenti sono rieleggibili.

La prima nomina di Presidente è ratificata nell’atto costitutivo, successivamente può essere eletto Presidente qualsivoglia associato candidato facente però parte del Consiglio Direttivo da almeno una legislatura.

I Soci che compongono il Direttivo ricevono la carica in seguito a votazione da parte dell’assemblea dei soci e possono candidarsi a tali cariche solo dopo essere stati tesserati per almeno 1 anno al Moto Club “DRC” “DUCATI RIDERS CLUB LECCE” precedente alla loro candidatura e in regola con la quota annuale.

Sono consapevoli delle responsabilità e degli obblighi che si assumono e si impegnano a svolgere le mansioni del ruolo assunto in modo continuo e in sintonia con il Presidente.

I Soci del Direttivo, in caso di assenza degli esponenti di carica superiore, assumono la responsabilità del gruppo in base al grado e all’anzianità nel club.

Il Presidente potrà revocare le cariche in caso d’inadempienza o di comportamenti non in linea con i requisiti del club.

Oltre ai componenti del Direttivo sono nominati due moderatori del gruppo whatsapp che vigilano sui comportamenti nei vari gruppi chat.

Se il Direttivo lo ritiene necessario verranno nominati dei responsabili tra i soci per alcune mansioni: responsabile pagina facebook, responsabile sito web, responsabile uscite domenicali, responsabile pista, responsabile ristorazione, responsabile viaggi.

SUDDIVISIONE SOCI 

Premesso che i Soci sono tutti uguali con gli stessi diritti e doveri, si dividono in:

1.    Soci Fondatori

2.    Soci Onorari

3.    Soci Ordinari

I Soci Ordinari si dividono a loro volta in tre sezioni 

A)   Soci Ordinari Possessori di Ducati

B)   Soci Ordinari Simpatizzanti Ducati

C)   Soci Ordinari Passeggeri 

 

1.    I Soci Fondatori sono coloro che sono indicati come tali nell’Atto Costitutivo dell’Associazione.

2.    I Soci Onorari sono coloro che hanno dei meriti particolari, che nella loro vita sia nell’ambito del motociclismo che in ambito privato per la loro condotta, moralità e valori umani si sono contraddistinti. E’ facoltà del Direttivo decidere l’investitura di eventuali Soci Onorari. Il Consiglio Direttivo può decidere di non far pagare ai Soci Onorari la quota associativa ma nonostante ciò usufruiscono di tutti i vantaggi spettanti ai soci, incluso quello di partecipare all’Assemblea ed ivi esprimere il proprio voto.

3.    A) I Soci Ordinari Possessori di Ducati sono coloro che si iscrivono come “Riders” possessori di moto Ducati.

B) I Soci Ordinari Simpatizzanti Ducati sono coloro che al momento non hanno moto o hanno moto di marchio diverso e aspirano ad avere una Ducati o ad avvicinarsi per conoscere il mondo Ducati tramite la vita del Club “DRC Lecce”.

C) I Soci Ordinari Passeggeri sono le compagne, mogli o amici del “Riders” che partecipano alla vita attiva del Club e vogliono condividere la passione per Ducati.

I Soci di sesso femminile sia Riders che passeggere o simpatizzanti sono inseriti anche nella sezione DRC Donna. 

 ISCRIZIONE E RINNOVO 

Per iscriversi al “DRC Lecce” bisogna far pervenire al Direttivo il relativo modulo compilato e firmato nonché leggere statuto e regolamento, la richiesta sarà vagliata in sede di Assemblea del Consiglio Direttivo. 

Negli anni successivi il modulo di rinnovo deve essere inviato entro e non oltre il 15 dicembre dell’anno in corso per l’anno che segue. 

La modulistica e l’informativa dovranno essere accompagnati dal versamento contestuale della quota annuale di competenza. 

Ogni anno la quota associativa verrà decisa dal Consiglio Direttivo. 

Per importo quota, condizioni e modalità di pagamento rivolgersi a uno dei componenti del Direttivo. 

OBBLIGHI E ASSOCIATIVITÀ 

I Soci devono sostenere le scelte del Direttivo e partecipare alla vita del gruppo. 

La non partecipazione continuata a eventi ufficiali importanti può far decadere il diritto a essere socio effettivo anche a tempo indeterminato. 

E’ insindacabile facoltà del Presidente dopo essersi comunque consultato col Direttivo, fare delle eccezioni per soci particolarmente attivi ma costretti, da motivi di comprovata forza maggiore, a una minore frequentazione. 

Il Direttivo si impegna alla produzione e proposizione dei seguenti gadget acquistabili per contribuire alla vita del Club:   

1.    Patch (logo club) del Moto Club “DRC” “DUCATI RIDERS CLUB LECCE” da cucire sul capo di abbigliamento a scelta;

2.    Kit adesivi per casco/targa del Moto Club “DRC” “DUCATI RIDERS CLUB LECCE”; 

3.    T-shirt o felpe o polo rappresentative del Club  

I Soci potranno acquistare o ricevere patch o altro capo di abbigliamento rappresentativo del Club o delle sue sezioni, solo per uso personale. 

Non è ammessa la cessione di detti capi a terzi non soci. 

Le patch vanno cucite in modo adeguato sui capi; durante tutte le attività del Moto Club è buona regola indossare loghi del “DRC” in quanto ci identifica come gruppo, questo soprattutto se si partecipa a uscite con altre associazioni motociclistiche. 

 

PARTECIPAZIONE ALLA VITA SOCIALE 

Organizzare un evento anche solo di un giorno, è una cosa molto complessa e faticosa. 

Chi si impegna a farlo lo fa solo per passione e, se qualcosa non sarà gradita, saranno ben accetti suggerimenti o in alternativa per le volte successive proponetevi per consigli o ogni altro aiuto e sarete i benvenuti. 

Quando è richiesta l’adesione, è d’obbligo per quelli che desiderano partecipare rispettare la data di scadenza e quotarsi sulla lista partecipanti che viene aggiornata di volta in volta per dar modo agli organizzatori di lavorare sull’evento. 

Se durante un evento qualcosa non vi piace, è buon costume tenerselo per se, poi se ne discuterà con il Direttivo. Criticare non serve a nulla e crea solo malumore e attriti. 

Viaggiare in moto non è solo libertà, è ritrovarsi con gli amici condividendo momenti importanti. 

Il Socio si impegna a partecipare in maniera positiva e propositiva alla vita del gruppo. 

Ognuno dei soci terrà un comportamento corretto verso gli altri Soci e Ospiti facendo in modo che si sentano a proprio agio. 

La cassa sarà gestita dal responsabile Tesoriere è quindi vietato a qualsiasi socio di improvvisarsi tale. 

Ogni componente del Direttivo e del Club stimolerà e promuoverà la partecipazione dei nuovi iscritti. 

Ogni Socio segnalerà direttamente al Presidente o al Direttivo e non attraverso altri, situazioni, fatti e inadempienze che a suo giudizio, possano influire negativamente sull’immagine del gruppo. 

Le questioni personali devono rimanere tali e sono chiarite in forma privata mentre ciò che è inerente al Moto Club è discusso in sede con il Presidente, civilmente e con rispetto e se si ritiene necessario è convocato il direttivo su richiesta del socio o dello stesso Presidente. 

Al socio effettivo è severamente vietato divulgare situazioni delicate del Moto Club o di Soci, tra Soci non effettivi o ad altre persone esterne. 

Il comportamento durante gli eventi e in viaggio del socio singolo o nel gruppo è disciplinato nelle DISPOSIZIONI E REGOLE DI SICUREZZA DURANTE LE USCITE IN MOTO PER I SOCI DEL MOTO CLUB, cui si rimanda la lettura in primis del Codice della Strada.  

E’ fatto obbligo ai Soci di rispettare i gradi di anzianità ed esperienza dei partecipanti al giro e le regole di buona educazione stradale e non che costituiscono parte integrante di questo regolamento. 

Ogni associato resta, in proprio, pieno e unico responsabile delle proprie iniziative anche se assunte o compiute nell’ambito delle attività dell’associazione; il Direttivo tutto DECLINA DA OGNI RESPONSABILITA' CIVILE E PENALE VERSO QUALSIASI COMPORTAMENTO NON IDONEO E NON RISPETTOSO DELLE NORMATIVE IN GENERALE E DA QUALSIASI AZIONE CHE NE CONSEGUA.

Il mancato rispetto del presente Regolamento Interno, delle Norme aggiuntive che lo integrano e dello Statuto della A.S.D. comporterà l’espulsione del Socio inadempiente.


DISPOSIZIONI E REGOLE DI SICUREZZA DURANTE LE USCITE IN MOTO PER I SOCI DEL MOTO CLUB

1.    Durante gli spostamenti in motocicletta i Soci devono mantenere la compattezza del gruppo, viaggiando vicini e aiutandosi in caso di necessità rispettando il codice della strada, mantenendo un comportamento che non sia d’intralcio al traffico e seguendo le indicazioni dei Capi Colonna e delle Staffette. Nelle uscite ufficiali, sarà presente nel possibile un rappresentante del Direttivo, le uscite sono organizzate o su proposte del Direttivo o del Socio, con giorno, ora, luogo di partenza e arrivo con programma.

2.    Arrivare sul luogo di appuntamento con serbatoio pieno e adeguatamente prima dell’orario di partenza fissato, la tolleranza sarà di 15 minuti dopodiché si darà inizio alle operazioni di partenza, senza attendere nessuno, per rispetto di chi è stato puntuale, eventuali ritardatari potranno raggiungerci alla tappa successiva (si gradirebbe come buon uso e rispetto impone, avvisare per tempo per evitare preoccupazioni).

3.    Nelle trasferte Ufficiali è severamente vietato sorpassare il capo fila (che sarà un volontario che si proporrà durante le fasi organizzative in base alla sua conoscenza del percorso). Il capo fila condizionerà la sua andatura al tipo di strade che si percorrono, al codice della strada e tenendo conto dei partecipanti più lenti.

Il capo gruppo se lo riterrà necessario potrà suddividere i partecipanti in due o più gruppi che comunque si dovranno riunire all’arrivo delle tappe prefissate.

4.    E' vietato mettersi in competizione durante le uscite di gruppo, perché ciò potrebbe facilmente portare a situazioni di pericolo. 

Rispettate sempre le distanze di sicurezza ordinarie durante tutte le uscite. Non tentate mai di tenere il passo di un motociclista veloce se ciò non è alla portata delle vostre capacità perché non è per niente detto che se lui riesce a fare una curva ce la facciamo anche noi. 

Non vi lasciate mai trascinare da una manovra altrui, tipicamente un sorpasso, ma decidete voi quando è il caso di eseguire la manovra. Non si supera dalla destra! 

Lasciate passare sempre chi è più veloce di voi e tenta di sorpassarvi anziché forzare il ritmo e assumere rischi inutili. 

Non guidate mai affiancati ad altri motociclisti nei percorsi misti, perché non sappiamo quali possono essere le reazioni degli altri nel caso accada un imprevisto.

5.    Agevolate sempre il lavoro dei coordinatori nelle uscite organizzate perché stanno svolgendo un servizio organizzativo per tutto il gruppo. 

Quando ci si ferma al distributore, tutti devono fare rifornimento per non obbligare il gruppo a doversi fermare di nuovo, i rifornimenti successivi saranno organizzati in base alle esigenze della minima autonomia dei partecipanti. 

Se vi trovate in riserva e avete urgenza di benzina potete segnalarlo con il pollice rivolto verso il serbatoio, questo indicherà agli altri di fermarsi assolutamente alla prossima stazione di servizio. 

Non staccatevi più di quanto necessario dalla colonna e comunicate per tempo eventuali problemi tecnici al capo gruppo.  

Se un Riders si ferma per problemi meccanici, il gruppo si fermerà ed il capo gruppo deciderà, in base ai requisiti, chi rimarrà in modo che il gruppo riprenda il percorso.

6.    Quando possibile, si dovrebbe guidare in una formazione sfalsata. 

Quando sarà necessario solo i Riders preposti potranno con buon senso bloccare un eventuale incrocio o rotatoria per agevolare il flusso della colonna senza spezzettarla. Un Riders volontario detto Scopa chiude sempre il gruppo possibilmente in contatto con staffette capo fila o capo gruppo e controlla che nessun resti indietro.

7.    Per determinati eventi potrà essere richiesta una quota di anticipo a copertura della prenotazione di alberghi, ristoranti, ingresso eventi. 

In caso di mancata partecipazione potrà essere trattenuta parte della quota di prenotazione secondo le direttive delle strutture prescelte, quindi degli accordi presi. 

Se il Moto Club sarà tenuto comunque a pagare penali per un Socio assente, lo stesso sarà tenuto a rimborsare il Moto Club. 

Non saranno ritenute valide prenotazioni con quote non pagate o incomplete. 

Eventuali lamentele sui servizi ricevuti dovranno essere rivolte ai gestori degli stessi e non al Club o eventuale responsabile dell’evento. 

Il Moto Club quando possibile si farà carico delle prenotazioni unicamente per agevolare i Soci e selezionerà, in generale, sistemazioni in grado di soddisfare la media dei partecipanti. 

I Soci che desiderano sistemazioni di qualità superiore o inferiore, più o meno costose, sono tenuti a provvedere personalmente alle proprie prenotazioni. 

Sarà facoltà del Moto Club applicare quote d’iscrizione diverse per soci e non-soci. 

Il Socio è tenuto a informarsi su eventi, orari e punti d’incontro, mettendosi in contatto con un esponente del Direttivo o tramite il sito internet del Moto Club, social network o altro a sua disposizione. 

Ricordare che non tutti i Riders hanno lo stesso grado di esperienza, quindi l’obiettivo della squadra è garantire la sicurezza personale per tutti. 

Per quanto riguarda le “Norme di Comportamento e Buonsenso in Pista” una serie di regole, consigli e indicazioni tecniche sono riportati nella sezione “DRC in pista” la lettura di tale articolo è vivamente consigliata per chi aderirà agli eventi in pista. 

Avendo caratteristica meramente di organizzazione, il presente Regolamento può essere modificato in ogni momento esclusivamente dal Direttivo e sarà comunicato secondo i metodi di informazione del Moto Club. 

Il Regolamento e lo Statuto Sociale possono essere visionati presso la sede e sul sito del club. 

In caso di mancato rispetto del regolamento da parte del socio, il Direttivo del Moto Club “DRC Lecce” baderà a richiamare verbalmente o/e in forma scritta o/e sospensione o/e l’espulsione, il tutto in base alla gravità e a seguito di un voto di maggioranza del Direttivo.

Ogni Socio è tenuto a leggere attentamente il presente regolamento sopra indicato e di accettare incondizionatamente e integralmente le condizioni in esso contenute. 

Letto, firmato e sottoscritto il Presidente e il Consiglio Direttivo 

 

 


Download
Scarica il Regolamento del DRC
Regolamento DRC.pdf
Documento Adobe Acrobat 119.5 KB

Consulta lo Statuto del DRC